Questo sito web utilizza cookie per migliorare la vostra navigazione. Selezionando OK accetterete questa gestione, se invece non siete d'accordo potete abbandonare la navigazione.

Wednesday, November 14, 2018

Beatificazione di Antonio Rosmini


 

 

 

 

 

Il rito della beatificazione di Antonio Rosmini ha avuto luogo nella Diocesi di Novara, domenica 18 novembre 2007. Rappresentante del Santo Padre Benedetto XVI fu il Cardinale Josè SaraivaMartins.

 


 1402.gif

benedetto_xvi.jpgLettera ApostolicaVATICANO-SIMBOLO.png
con la quale il Santo Padre
Benedetto XVI

iscrive nell’Albo dei Beati
il Venerabile Servo di Dio Antonio Rosmini,

presbitero, fondatore dell’Istituto della Carità
e delle Suore della Provvidenza Rosminiane.

 

Noi, accogliendo il desiderio del Nostro Fratello Renato Corti, Vescovo di Novara, e di molti altri Fratelli nell’Episcopato e di molti fedeli, dopo aver avuto il parere della Congregazione delle Cause dei Santi, con la Nostra Autorità Apostolica concediamo che il Venerabile Servo di Dio Antonio Rosmini, presbitero, fondatore dell’Istituto della Carità e delle Suore della Provvidenza - Rosminiane, che, attingendo alla Divina Sapienza, si è dedicato all’investigazione del mistero di Dio e dell’uomo e ha speso la sua esistenza nel ministero pastorale, d’ora in poi sia chiamato Beato e che si possa celebrare la sua festa nei luoghi e secondo le regole stabilite dal diritto, ogni anno, nel giorno della sua nascita al cielo, il primo luglio.

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

 Amen.

 Dato a Roma, presso San Pietro, il 15 novembre dell'anno del Signore 2007, terzo del Nostro Pontificato.

 

 

                                                                                                                  BENEDICTVS PP. XVI 

 
1402.gif


 

 

Papa Francesco si ispira anche  a Rosmini nella Costituzione Apostolica VeritatisGaudiumemanata l’8 dicembre 2017 al  4,c.Riprende dal testo “Le cinque piaghe della Santa Chiesa” la seguente citazione: 

“Anche il Beato Antonio Rosmini, sin dall’800, invitava a una decisa riforma nel campo dell’educazione cristiana, ristabilendo i quattro pilastri su cui essa saldamente poggiava nei primi secoli dell’era cristiana: «l’unicità di scienza, la comunicazione di santità, la consuetudine di vita, la scambievolezza di amore». L’essenziale – egli argomentava – è ridare unità di contenuto, di prospettiva, di obiettivo, alla scienza che viene impartita a partire dalla Parola di Dio e dal suo culmine in Cristo Gesù, Verbo di Dio fatto carne. Se non vi è questo centro vivo, la scienza non ha «né radice né unità» e resta semplicemente «attaccata e per così dir pendente alla giovanile memoria». Solo così diventa possibile superare la «nefasta separazione tra teoria e pratica», perché nell’unità tra scienza e santità «consiste propriamente la genuina indole della dottrina destinata a salvare il mondo», il cui «ammaestramento [nei tempi antichi] non finiva in una breve lezione giornaliera, ma consisteva in una continua conversazione che avevano i discepoli co’ maestri»

 

 

 

 Il 1° giugno 2007 il Santo Padre Benedetto XVI aveva autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare il Decreto sul miracolo della guarigione di Suor Ludovica Noè attribuito all'intercessione del Venerabile Servo di Dio Antonio Rosmini, Sacerdote Fondatore dell'Istituto della Carità e delle Suore della Provvidenza.

 Il 26 giugno 2006 era stato pubblicato il Decreto sulle virtù eroiche del Servo di Dio Antonio Rosmini:   in esso si riconosce che egli ha espresso costantemente, nella vita e negli scritti, virtù pienamente evangeliche, in grado eroico e perciò è Venerabile.

Giunge così a termine il lungo percorso di alterne, complesse e spesso dolorose vicende che dalla morte nel 1855 lo hanno portato alla soglia della beatificazione. Egli ha lasciato un esempio luminosissimo di perfezione morale, sacerdotale, pubblica e privata sul quale vale la pena di riflettere e pregare, in attesa della celebrazione solenne del Rito di Beatificazione.

 

Padre Claudio Massimiliano Papa I.C.
Postulatore Generale Rosminiani   
e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.   

 

 

 

corel270.jpg

          Brochure evento